• Lunedì, Martedì e Mercoledì 14:00 - 19:00
  • .
  • Giovedì e Venerdì 9:00 - 13:00
  • .

Ginnastica ipopressiva

Corso di ginnastica ipopressiva

Il corso di ginnastica verrà svolto in qualità di Istruttrice di Allenamento Femminile. E’ possibile partecipare sia in presenza che online con frequenza monosettimanale (10 lezioni) o bisettimanale (20 lezioni). Per un migliore risultato è preferibile la frequenza bisettimanale.

La ginnastica Ipopressiva è un insieme di esercizi posturali, ritmici e sequenziali per il recupero a livello uro-ginecologico e posturale, ma danno ottimi risultati anche per la salute in generale, gli sportivi e l’estetica. E’ infatti stato dimostrato scientificamente che esiste una stretta relazione tra il tono dei muscoli della fascia addominale, il tono dei muscoli del pavimento pelvico e postura.

Sono chiamate tecniche “ipo-pressive” perché provocano una diminuzione della pressione intra-addominale e intra–toracica, dovuta al rilassamento tonico del diaframma toracico che determina un’attivazione riflessa della muscolatura del pavimento pelvico e della fascia addominale.

Si basa su una aspirazione diaframmatica controllata che crea all’interno dell’addome un effetto di aspirazione sui visceri pertanto risulta essere molto utile in presenza di patologie come diastasiernie o prolassi.

Perchè è più efficace degli addominali classici?

La differenza sta nel fatto che quando si fa il classico addominale si produce un aumento della curva lombare e della pressione addominale, generando una spinta della pancia verso avanti e verso il basso. Tale sforzo porta ad avere un addome prominente (esattamente il contrario della pancia piatta). Caufriez, il creatore di queste tecniche, disse: “quando si verifica un aumento di pressione nella cavità addominale, alcune pareti, le più deboli, possono cedere a questo aumento”. Con il crunch i visceri sono spinti verso il basso e di conseguenza c’è un aumento del rischio:

  • di prolasso dell’utero
  • di sviluppare incontinenza
  • di rilassamento del perineo
  • di ernie (addominale, discale, vaginale)
  • di diastasi dei retti addominali.

Con la ginnastica ipopressiva si prevengono questi rischi proprio per il fatto che la pressione nell’addome si riduce e si crea un corretto auto-allungamento della colonna vertebrale rafforzando anche i muscoli posturali.

Migliora anche le performance sportive ad esempio nei corridori professionisti migliorando i parametri respiratori ed aumentando la forza esplosiva e l’eritropoietina.

La mia esperienza personale

Ho sperimentato sulla mia pelle l’avventura meravigliosa di diventare madre ed anche l’esperienza dolorosa del parto. Tutti dicono che ti cambierà la vita, che toccherai il cielo con un dito ma nessuno parla mai “degli effetti indesiderati” e dei disagi successivi che le donne sperimentano. Questi includono distasi addominali (allargamento eccessivo e separazione dei muscoli retto-addominali in senso longitudinale), emorroidi, addome prominente e atonico, incontinenza urinaria e rischio in futuro di prolasso uterino.

Nel mio caso purtroppo il parto aveva parecchio indebolito molto il mio pavimento pelvico e la gravidanza mi aveva provocato una diastasi addominale. Pertanto mi sono rivolta ad un ostetrica per risolvere i miei problemi. E’ stata proprio lei a spiegarmi l’esistenza della ginnastica ipopressiva. Inizialmente ero dubbiosa ma poi praticando gli esercizi ne ho avuto un grande beneficio sia per la riabilitazione del pavimento pelvico, sia per la diastasi addominale sia dal punto di vista estetico con il risultato di ventre decisamente più tonico.

E’ stata un’esperienza molto positiva che mi ha fatto superare tutti i miei disagi. Pertanto ho condiviso il mio vissuto con le mie amiche ed ho realizzato che anche loro si trovavano nella stessa situazione.

Così ho frequentato il corso ed ottenuto il diploma di “Esperto in Ginnastica Addominale Ipopressiva” per poter dare a tutte le donne la possibilità di risolvere i loro “effetti collaterali” ed avere uno strumento per prevenire problematiche future  come ad esempio il prolasso.

Per chi è indicata la ginnastica ipopressiva?

Ventre prominente e addominali atonici
Diastasi addominale, ernie addominali, nel post parto
Incontinenza urinaria, prolasso uterino, menopausa
Disfunzioni dell'equilibrio e postura, sportivi

Controindicazioni

La ginnastica ipopressiva è controindicata se ti hanno fatto diagnosi di:

  • ipertensione
  • patologie cardiache.

Inoltre gli esercizi ipopressivi sono controindicati nelle seguenti condizioni:

  • se sei in gravidanza
  • se sono passati meno di 3 mesi dal parto
  • se hai rigidità articolari tali da limitarne la mobilità
  • se hai lesioni spinali e/o muscolari
  • se hai da poco subito un intervento chirurgico.

Date e prezzi dei corsi

Puoi partecipare in presenza ai corsi presso la ValART di Grezzana:

  • frequenza monosettimanale (10 lezioni), costo 230 euro
  • frequenza bisettimanale (20 lezioni), costo 320 euro.

Oppure puoi seguire le lezioni da casa in modalità online:

  • frequenza monosettimanale (10 lezioni), costo 150 euro
  • frequenza bisettimanale (20 lezioni), costo 220 euro.

 

I corsi si svolgeranno:

  • dal 11 marzo al 16 maggio (la lezione del 1 aprile si terrà il 2 aprile) – Corso completo 10 settimane
  • dal 27 maggio al 27 giugno – corso breve 5 settimane.

 

Per prenotare il tuo posto vai alla sessione Corsi e Servizi e scegli il corso più adatto alle tue esigenze. Al momento è possibile acquistare solo il corso completo.

Corsi in presenza

Lunedì e giovedì dalle 13:00 alle 14:00

presso il centro ValART Grezzana

Corsi On-line

Martedì e giovedì dalle 20:30 alle 21:30

su Google meeting

Informazioni sui corsi

Frequenza monosettimanale o bisettimanale
Lezioni di 1 ora
Durata circa 3 mesi
Attrezzati con tappettino e scarpe comode